News

Martedì 18 febbraio per Visioni di genere, Persepolis di Marjane Satrapi

Martedì 18 febbraio alle 18.00 in Mediateca regionale pugliese (Via Zanardelli 30) ultimo appuntamento con la rassegna Visioni di genere con Persepolis di Marjane Satrapi. Il film, candidato all'Oscar e vincitore del Premio della Giuria al festival di Cannes nel 2007 parla di donne, stereotipi e diritti.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Visioni di genere #violenza identità diritti stereotipi lavoro è una rassegna sull'immaginario femminile organizzata dall'Assessorato al Welfare del Comune di Bari, a cura del Centro Antiviolenza la Luna nel pozzo in collaborazione con la Mediateca regionale.

La trama del film 
Teheran, 1978: Marjane, otto anni, sogna di essere un profeta che salverà il mondo. Educata da genitori molto moderni e particolarmente legata a sua nonna, segue con trepidazione gli avvenimenti che porteranno alla Rivoluzione e provocheranno la caduta dello Scià. Con l'instaurazione della Repubblica islamica inizia il periodo dei "pasdaran" che controllano i comportamenti e i costumi dei cittadini. Marjane, che deve portare il velo, diventa rivoluzionaria. La guerra contro l'Iraq provoca bombardamenti, privazioni e la sparizione di parenti. La repressione interna diventa ogni giorno più dura e i genitori di Marjane decidono di mandarla a studiare in Austria per proteggerla. A Vienna, Marjane vive a 14 anni la sua seconda "rivoluzione": l'adolescenza, la libertà, l'amore ma anche l'esilio, la solitudine, la diversità.