La storia di Malala - al Cineforum "La Forza delle Donne"
6735
post-template-default,single,single-post,postid-6735,single-format-standard,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.9, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

La storia di Malala

Dopo il successo della sessione estiva, torna il Cineforum “La Forza delle Donne“, organizzato dal Centro Antiviolenza Bari presso la sua sede in via San Francesco d’Assisi 75, a Novembre sarà in proiezione la pellicola che racconta la storia di Malala Yousafzai. Una donna simbolo.

 

QUAL È LA TRAMA?
La vicenda di Malala Yousafzai ha commosso il mondo intero. Aveva appena 15 anni quando nel 2012 fu vittima dei talebani della Valle dello Swat che le spararono tre colpi di pistola alla testa mentre tornava a casa da scuola. La sua colpa: aver manifestato pubblicamente fin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Dopo l’attentato che l’ha ridotta in fin di vita e che l’ha costretta a lunghi mesi di cure e riabilitazione, Malala ha dato vita a un’organizzazione no profit, la Malala Fund, con la quale raccoglie fondi dedicati a progetti educativi in tutto il mondo. Oggi risiede a Birmingam insieme alla sua famiglia. Il suo impegno in difesa della cultura e dell’educazione delle donne ne ha fatto, nel 2014, la più giovane vincitrice di sempre del Premio Nobel per la pace.
“Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo” ha detto durante un applauditissimo discorso.

 

COME PARTECIPARE?
Il cineforum è gratuito, l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Si consiglia pertanto la prenotazione telefonica.
Basta raggiungere il Centro Antiviolenza del Comune di Bari presso la sua sede in via San Francesco d’Assisi, 75, a Bari.